Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Continuando la navigazione su omeopata.org senza modificare le impostazioni del browser, l'utente accetta tale utilizzo.

Accetto
Omeopatia Roma
omeopata.org Dr. Candeloro omeopata Omeopatia Hahnemann Indicazioni Guarigione link divulgazione contatti
romaexplorer

Guarire con l'omeopatia

 
Secondo la visione olistica (dal greco olos = tutto) dell'essere umano proposta dall'Omeopatia, ogni processo morboso non è mai strettamente localizzato, ma coinvolge sempre l'intero organismo umano al punto da influenzarne negativamente anche il modo di pensare e, conseguentemente, di agire. Proprio per questo motivo la conoscenza dei principi che sono alla base della terapia omeopatica diventa uno strumento indispensabile, per essere meglio informati su ciò che accade realmente in ognuno di noi tanto nello stato di salute quanto in quello di malattia.

La terapia omeopatica

Da semplice terapia alternativa, la terapia omeopatica passa così ad essere uno straordinario mezzo di rivelazione tanto per il medico che per il suo paziente: il primo sarà finalmente in grado di comprendere appieno chi è l'individuo che ha di fronte; il secondo potrà invece pervenire ad una maggiore conoscenza di se stesso e del senso ultimo della sua esistenza, che soffre proprio per quei comportamenti innaturali che, sconvolgendo le corrette funzioni vitali, generano i disturbi che comunemente chiamiamo malattie.
L'azione sinergica di un medico che abbia realmente compreso ciò che determina il verificarsi delle singole malattie, e di pazienti che abbiano una nuova coscienza di se stessi, potrà dunque innescare il processo di guarigione, il cui fine ultimo è proprio quello di liberare il malato da quei comportamenti errati, che ne impediscono la completa realizzazione nella dimensione dell'amore.

Il concetto di guarigione in omeopatia

L'essere umano risanato sarà pertanto colui che, in un cammino progressivo, avrà riacquistato tutta intera la capacità e la libertà di amare, tornando così ad agire in completa armonia con quell'energia vitale che ne regola il perfetto funzionamento, e che è frazione dell'energia cosmica che governa l'intero universo.
Al comune concetto di guarigione, quindi, intesa come semplice eliminazione di una sofferenza locale, l'Omeopatia contrappone il proprio – certamente più profondo – in base al quale al progressivo miglioramento dei sintomi locali deve sempre associarsi una ritrovata vitalità di tutto l'organismo, che si esprimerà in primo luogo in azioni naturalmente orientate alla conservazione del proprio benessere esistenziale e di quello della comunità tutta.



domande omeopatia
Copyright©2002 Tutti i contenuti, anche parziali, presenti su www.omeopata.org non possono essere riprodotti senza autorizzazione.