Questo sito fa uso di cookie, anche di terze parti. Si rinvia all'informativa estesa per ulteriori informazioni.
Continuando la navigazione su omeopata.org senza modificare le impostazioni del browser, l'utente accetta tale utilizzo.

Accetto
Omeopatia Roma
omeopata.org Dr. Candeloro omeopata Omeopatia Hahnemann Indicazioni Guarigione link divulgazione contatti
romaexplorer

Omeopatia: casi clinici

 
In questa sezione dei corsi on-line vengono affrontati e discussi una serie di casi clinici reali, che hanno lo scopo di mostrare l'applicabilità di quanto espresso nelle sezioni teoriche dedicate alla metodologia, allo studio dei singoli rimedi e alla repertorizzazione. Anche in questa sezione, per ogni caso clinico, si è cercato di seguire sempre uno schema unico di presa dello stesso, che si componga dei seguenti passaggi:

Anamnesi familiare


Anamnesi fisiologica


Anamnesi patologica remota


Anamnesi patologica prossima e attuale

(quest'ultima comprendente: eziologia, sintomi mentali/comportamentali, sintomi generali e locali)

Esame obiettivo e prima prescrizione


Repertorizzazione


Effetto della prima prescrizione


Seconda prescrizione e follow up


Lo scopo di questo approccio è proprio quello di favorire la riproducibilità del metodo applicato allo studio di ogni singolo paziente che, tenendo conto delle tante nozioni teoriche acquisite, riduca il più possibile quelle distorsioni prescrittive che troppo spesso rendono l'omeopatia decisamente meno scientifica della medicina tradizionale, proprio perché troppo affidata alla sensibilità del singolo terapeuta, il quale, in alcuni casi, adatta arbitrariamente la prescrizione a sue personali deduzioni al di fuori di ogni preordinato schematismo.
E' ovvio che, se questo da un lato rende la medicina omeopatica indubbiamente affascinante sia al paziente che al medico, proprio perché lascia a quest'ultimo la possibilità di operare secondo proprie considerazioni, d'altro canto, senza un canovaccio sicuro, e universale, rischia di far affidamento più alla personalità dello stesso che non alla scientificità della metodica, finendo così per spostare la personalizzazione della cura dal paziente al terapeuta.

Di seguito i singoli casi discussi:

-I caso

-II caso

-III caso

-VI caso

-V caso

-VI caso

domande omeopatia
Copyright©2002 Tutti i contenuti, anche parziali, presenti su www.omeopata.org non possono essere riprodotti senza autorizzazione.